Il bottino della Rossa a Più Libri Più Liberi!

dic 08, 2013 No Comments by
Il bottino della Rossa

Il mio tesoro!

Cari Amici della Rossa e della buona letteratura gialla,

questa XII edizione della Fiera della piccola e media editoria l’ho vissuta davvero intensamente, sia come “operatore professionale” che come semplice fruitore.

Moussa Konaté  1951-2013

Moussa Konaté
1951-2013

Il primo impegno di avvicinamento alla Fiera, se così vogliamo dire, è stato il 29 novembre scorso, quando ho avuto il privilegio di leggere ai ragazzi dell’ITC Caffé di Roma “L’impronta della volpe” di Moussa Konaté. Neanche due giorni dopo, la casa editrice Del Vecchio ha diffuso la tristissima notizia della morte dello scrittore maliano e io mi sono trovata sgomenta, con il ricordo freschissimo dello stupore dipinto sul volto di quegli studenti, quando mi sono presentata dicendo loro: “Mi chiamo Moussa Konaté e vengo dal Mali per raccontarvi una storia”.  Un Piccolo Maestro, infatti, è solo la voce dell’Autore che ha deciso di proporre ai ragazzi e mi auguro di aver reso questo piccolo servigio anche a Moussa.

Ancora Piccoli Maestri il venerdì successivo, ma questa volta in Fiera. Una conferenza stampa piena di ragazzi ci ha permesso di raccontare loro cosa facciamo e come intendiamo proseguire a farlo. E’ stato bello e arricchente, come ogni lavoro si faccia al contatto con gli studenti.

Conferenza stampa Piccoli Maestri

Conferenza stampa Piccoli Maestri

Un intero pomeriggio in giro per gli stand, in fila per una presentazione di un libro che mi interessava e un salto allo stand dalle mie Editrici, ha reso venerdì 6 una giornata davvero fruttuosa, anche per quanto riguarda gli acquisti per i regali natalizi per tutta la famiglia. Cosa c’é di più bello che ricevere un libro? Per me, non c’è mai stato regalo più gradito e mi auguro che sia così anche per voi!

con le Editrici e Menaglia in Fiera

con le Editrici e Menaglia in Fiera

Il sabato pomeriggio, poi, nel delirio della folla spintonante, mi sono diretta “a casa mia”, cioé allo stand di Scrittura & scritture, dove Chantal ed Eliana Corrado mi attendevano per darmi modo di incontrare i lettori e firmare loro le copie delle mie Geometrie. Non posso nascondere che è stato emozionante, divertente e proficuo, nella misura in cui ho avuto modo di chiedere a chi si avvicinava incuriosito al mio libro e ne scorreva velocemente il dorsetto della seconda di copertina, se quello che leggevano li intrigava. Grazie a tutti coloro che hanno avuto la bontà di consegnarmi le loro opinioni. Ne farò tesoro.

E’ stata un’esperienza meravigliosa, variegata e infinitamente arricchente. La sensazione che mi è rimasta dentro è di grande energia. Grazie quindi a tutti quelli che ho incontrato e anche a quelli che ho sfiorato di un soffio (la lettura di Gilgamesh di Pannofino me la sono persa!).

Già martedì mi attendono a Genzano per una lettura dei racconti di Edgar Allan Poe. Forse è meglio che metta in ordine questa enorme mole di libri e mi concentri sullo scrittore americano!

A presto e buona lettura (sempre!) a tutti dalla Rossa!

Fiere e Festival

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.
No Responses to “Il bottino della Rossa a Più Libri Più Liberi!”

Leave a Reply