Il “Cumino assassino” della Rossa servito a Castelbrando

giu 14, 2010 5 Comments by

 

Premiazione Grangiallo a Castelbrando 10 giugno 2010

Giovedì scorso, 10 giugno 2010, i signori Colomban hanno aperto il loro meraviglioso maniero agli ospiti intervenuti alla premiazione della prima edizione del premio letterario Gran Giallo a Castelbrando.

Per la Rossachescrivegialli è stato un onore ricevere un grazioso premio di cristallo e argento per il suo Cumino assassino, giudicato dalla Giuria Scientifica del Premio meritevole di segnalazione in quanto “piccolo gioiello letterario scintillante“.

Una serata emozionante all’insegna della cultura, dell’ospitalità e della convivialità.

Premi e Riconoscimenti

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.

5 Responses to “Il “Cumino assassino” della Rossa servito a Castelbrando”

  1. kick says:

    Complimenti Monica!
    ne darà notizia a breve anche sul sito ;)

    Un abbraccio,
    Giuseppe

  2. monica says:

    Caro Kick,
    il tuo apprezzamento sul mio lavoro è da sempre musica per le mie orecchie!
    A prestissimo!
    Monica

  3. Massimo Colomban says:

    Cara Monica,
    Spero che le sia piaciuta la serata in CastelBrando e come è stato organizzato il premio dalla mia signora Ivana;
    Arrivederci a presto, Massimo

  4. monica says:

    Gentilissimo Massimo, sono stata così bene a Castelbrando che l’anno venturo conto di venirci con la famiglia in vacanza, magari a giugno, per la seconda edizione del Grangiallo! E sarà un vero piacere godere nuovamente della vostra squisita ospitalità!
    Un saluto a tutti ed a prestissimo dalla Rossachescrivegialli!

  5. Dan "T.A." says:

    La ricetta del coniglio porchettato di nonno ha sortito il suo effetto: giuria stregata!
    Brava M.A.d.T.! Sono fiera di te e felice per questa tua grande sodisfazione, che ti auguro sia solo la prima di infinite altre.
    Con il mio grande affetto e la stima di sempre.
    Dan T.A.d.T.

Leave a Reply