Le recensioni della Rossa su wlibri.com: CONFESSIONE di Kanae Minato

set 27, 2011 No Comments by

Sorpresa? Folgorazione? Sincronicità? Non so come descrivere l’incontro con questo libro della scrittrice giapponese Kanae Minato. E’ indubbio però che rappresenti uno dei libri che più mi è rimasto dentro, tra tutti quelli letti da un lustro ad oggi.

Raramente scelgo come lettura “da comodino” un thriller o un giallo, perché inevitabilmente la mia attenzione viene catturata dai risvolti tecnici del libro e finisco per considerare lavoro anche quell’ultima parte di giornata dedicata al relax.

Invece Confessione mi ha stregato ed in un fine settimana casalingo più tranquillo del solito sono riuscita a divorarlo. Sarà perché è un thriller mozzafiato, paludato da trattato socio-pedagogico sugli adolescenti difficili dei nostri tempi, che prende spunto da un omicidio commesso da due alunni di prima media? Sarà che ho una figlia di quella età ed ho drizzato le antennine? Forse, anzi sicuramente sì.

Confessione non è un libro scontato, né un giallo banale, neppure un libro sui guasti del sistema sociale giapponese: è un grido di disperazione di donne che in un modo o nell’altro perdono i propri figli per sempre e se ne addossano la colpa.

Un romanzo, vi assicuro, che ti scava l’anima molto più in profondità quando, dopo averlo finito, lo tieni lì vicino a te ancora per qualche giorno, fissando lo sguardo su quell’unico banco, lasciato vuoto dagli eventi.

E visto che oramai l’avevo letto, ve ne propongo la recensione completa, pubblicata su www.wlibri.com.

Buona lettura dalla Rossachescrivegialli!

Recensioni

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.
No Responses to “Le recensioni della Rossa su wlibri.com: CONFESSIONE di Kanae Minato”

Leave a Reply