Le recensioni della Rossa su wlibri.com: BLACKLANDS di Belinda Bauer

nov 14, 2011 No Comments by

La nonna di Steven guardava fuori la finestra. Aveva iniziato la sua vita come Gloria Manners. Poi era diventata la moglie di Ron Peters. Dopodiché era stata la mamma di Lettie, poi la mamma di Lettie e di Billy. Infine, per parecchio tempo, la povera signora Peters. Adesso era la nonna di Steven. Ma sotto sotto sarebbe rimasta per sempre la povera signora Peters: nulla avrebbe potuto cambiarlo, neppure i suoi nipoti

Vent’anni prima un serial killer aveva rapito, violentato ed ucciso dei bambini in Galles, tra cui Billy Peters. Ma la madre del piccolo Billy, la povera signora Peters, vive ancora in uno stato a metà tra il catatonico e l’astioso e la figlia Lettie – oramai adulta e madre a sua volta di due bambini - lamenta una doppia perdita: il fratello che amava e la madre che adorava.

Chi non è più disposto a perdere affetti è Steven, il figlio di Lettie, che ha raggiunto la stessa età in cui lo zio Billy scomparve. Con la forza della disperazione e la sete di affetto e armonia familiare che a Steven quell’antico lutto familiare non aveva mai permesso di avere, il ragazzo si incammina in un pericolosissimo sentiero: si mette in contatto con il serial killer responsabile della morte dello zio-bambino e cerca di scoprire dove ne aveva sepolto il corpo. Riesumandolo, spera di sanare quella ferita familiare una volta per tutte.

Blacklands è un romanzo davvero ben riuscito che vi consiglio caldamente.

La recensione completa la trovate sempre nel box I miei articoli su w.libri, in basso a destra.

Buona lettura ed a prestissimo!

Recensioni

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.
No Responses to “Le recensioni della Rossa su wlibri.com: BLACKLANDS di Belinda Bauer”

Leave a Reply