LE GEOMETRIE DELL’ANIMO OMICIDA: la mia nuova creatura presto nelle librerie!

ott 23, 2013 3 Comments by

scheda delle Geometrie

Cari Amici della Rossa e della buona letteratura gialla,

sono davvero felice di preannunciarvi l’uscita del mio romanzo Le geometrie dell’animo omicida, edito dalla casa editrice Scrittura & Scritture!

E’ un’opera in cui credo molto e che ho consegnato con gioia nelle mani esperte di Chantal ed Eliana Corrado affinché la plasmassero a dovere.

Sono davvero felice ed orgogliosa del risultato finale e oltremodo fiduciosa che il pubblico si appassionerà alla nuova investigazione condotta dal maresciallo Nunzio Piscopo.

Oggi l’Ufficio stampa della casa editrice mi ha inviato in visione la scheda ed io voglio condividerla con voi, dandovene un assaggio.

“Una chiamata ai carabinieri di servizio trasforma un turno di radiomobile come tanti nell’inizio di un vero rompicapo. In Contrada Madonnuzza è stato trovato il corpo senza vita di una giovane donna bendata, mani e piedi legati, abbandonato in un’auto. Sul luogo del ritrovamento del cadavere giungono il capitano Spada e il maresciallo Piscopo, ma non solo…

Per cercare l’assassino e il movente di questo omicidio, si apriranno tre piste divergenti, ciascuna battuta da personaggi interessanti che hanno un buon motivo per consegnare alla giustizia il colpevole: gli uomini dell’Arma, certo, ma anche il reporter d’assalto Marcello Sansò, alla ricerca del ghiotto scoop da mandare in TV in una sensazione prima serata, e una marescialla ante litteram, studiosa di astrologia e mappe astrali. I tre condurranno la propria indagine: quella tecnico-scientifica, svolta con competenza e professionalità dai Carabinieri; quella giornalistico-sensazionalistica dei  media; quella psicologico-intuitiva dell’astrologa, per poi in qualche modo incrociarsi e scontrarsi.

Un giallo insolito, a tratti ironico e molto vicino ad una realtà in cui alla soluzione di un caso di omicidio non si arriva grazie a potenti mezzi tecnologici e a commissari-supereroi belli e dannati, ma a professionisti dallo spiccato intuito, dalle grandi qualità personali e da una buona conoscenza dell’animo umano.”

Arrivederci a presto con il calendario degli eventi legati alla nuova creatura gialla della Rossa!

 

 

 

Pubblicazioni e uscite editoriali

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le possibili gradazioni di noir. "Interno 8" (Albatros-Il Filo editore, 2008) è stato il suo primo romanzo edito. Ha collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta", "Carabinieri in Giallo 3" ("Tanti auguri, maresciallo!" è stato pubblicato sul Giallo Mondadori n. 3009 a luglio del 2010) e "Gran Giallo a Castelbrando". Con il racconto "Cumino assassino" ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo "Ti ricordi, amore mio?", quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattata dalla stessa autrice. Il numero 3019 dei Gialli Mondadori del 2/12/2010 contiene al suo interno il racconto vincitore a Cattolica "Cumino assassino", giudicato dalla Giuria "il miglior racconto giallo di ambientazione italiana dell'anno". Nel 2011 con il racconto "Al comma 4 dell'art. 612-bis" ha guadagnato la seconda posizione nella finale per la II edizione del Gran Giallo a Castelbrando. E' stata finalista al Premio Tedeschi 2011 con il romanzo "Le geometrie dell'animo omicida", pubblicato nel 2013 da Scrittura & Scritture. E' membro dell'Associazione Piccoli Maestri, una scuola di lettura per i ragazzi.

3 Responses to “LE GEOMETRIE DELL’ANIMO OMICIDA: la mia nuova creatura presto nelle librerie!”

  1. renato sulprizio says:

    Lo leggero’ al piu’ presto

  2. massimo graziotti says:

    Ora che ho letto la scheda, sono ancora più curioso…Non vedo l’ora di leggerlo!!

  3. renato sulprizio says:

    Letto. Piacevole ed interessante. Brava ragazza Monica, mia cara cuginetta !

Leave a Reply