Delitto d’Autore nella Città Eterna

ott 23, 2011 No Comments by

Premio speciale racconto giallo inedito a Delitto d'Autore

Dal Lario al Campidoglio: questo autunno itinerante dedicato ai premi letterari mi sta piacendo un mondo!

E mi regala anche tante soddisfazioni!

Il racconto Secondo grado che avevo inviato al Premio Delitto d’Autore, indetto dall’ACSI – Associazione di Cultura Sport e Tempo libero, ha ricevuto sabato scorso il Premio Speciale per la sua categoria (Racconto giallo inedito) ed è appena il caso di sottolineare quanto ciò mi abbia fatto felice.

E’ stato davvero un pomeriggio piacevolissimo: il Presidente e la Giuria hanno accolto i partecipanti alla manifestazione nella Sala del Carroccio in Campidoglio ed hanno introdotto la cerimonia di premiazione con brevi ma significativi discorsi, dai quali traspariva tutto l’impegno e l’entusiasmo con i quali è stata afrontata dall’ACSI questa VIII edizione del Premio. E come Autore non posso far altro che plaudire ad iniziative culturali che promuovano la letteratura gialla e ringraziare la Giuria per l’apprezzamento rivolto a questo piccolo legal thriller. 

Mi dispiace solamente che non possiate leggerlo nell’immediato, perché sarà inserito nell’Antologia del Premio, che di norma viene distribuita gratuitamente nelle sedi dell’ACSI. Chissà se lo troverete nella vostra società sportiva o nella vostra palestra… Beh, qualora scovaste il volume, ricordatevi di andare a cercare il racconto all’interno, tenendo a mente che il secondo grado del titolo non si riferisce al secondo grado di giudizio previsto dall’ordinamento giuridico italiano, ma al secondo grado del coma dal quale ci si può risvegliare, magari svelando cose che sarebbe stato meglio fossero taciute…

Un’ultima annotazione di cronaca più personale: pur conoscendo a menadito la mia città, posso affermare con sicurezza che dalla terrazza della Caffetteria del Campidoglio –  da dove è scattata la foto che vedete sopra – si gode uno dei più entusiasmanti panorami di Roma. Il belvedere del Gianicolo resta per me il numero uno, ma questa bellissima terrazza dell’ex dimora Caffarelli merita un approfondimento meditativo, con il mio fido pc al seguito ed una tazzina di caffè fumante sul tavolo!

Chissà se il prossimo romanzo della Rossa sarà ambientato a Roma…

A prestissimo con altre news letterarie!

Concorsi letterari

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.
No Responses to “Delitto d’Autore nella Città Eterna”

Leave a Reply