Le recensioni della Rossa per Thriller Café: LA TERRA CHE SCOMPARE di Julia Phillips

ott 23, 2020 No Comments by

copertinaCari Amici della Rossa e della buona letteratura gialla,

il romanzo che troverete oggi recensito su Thriller Café è l’opera d’esordio di una giovane scrittrice americana, Julia Phillips, che ha avuto modo di conoscere a fondo la Kamčatka per motivi di studio.

La terra che scompare è uno dei romanzi più affascinanti che abbia mai letto, in bilico tra il thriller e il saggio etnografico, la poesia e il racconto d’autore.

Ambientato per lo più a Pietropavlovsk-Kamčakskij, il capoluogo di questo lembo di terra estremo della Russia, il libro parte con il rapimento di due sorelline e prosegue con storie apparentemente slegate tra loro che però hanno come filo conduttore proprio le sorelle Golosovskje.

index

Pietropavlovsk-Kamčakskij

I capitoli sono intitolati ai mesi dell’anno, prendendo avvio da Agosto (mese della scomparsa delle bambine) per chiudere a Luglio dell’anno successivo, con un epilogo orchestrato alla perfezione, dal punto di vista tecnico, e reso in maniera  tanto incisiva quanto poetica.

Non basta, però, saper descrivere geograficamente i luoghi per rendere il senso di una terra così controversa, bisogna necessariamente calarsi nella mentalità dei popoli che la abitano e seguire da vicino lo scorrere della vita delle persone comuni. E’ proprio questo che rende particolarmente efficace la prosa di Julia Phillips: i luoghi acquistato preziosità e spessore attraverso la malinconia o la voglia di libertà dei personaggi. Questi, invece, si stagliano nel fondale naturalistico per via delle loro misere vicende umane, infinitamente piccole rispetto ad una Natura tumultuosa, ricca di vulcani, geyser e boschi impenetrabili.

coriachi

Esso – Danza tradizionale dei Koriachi

I temi sociali trattati, poi,  sono molteplici e tutti interessanti: dalle ricadute socio-economiche del dissolvimento dell’U.R.S.S., alla difficile sopravvivenza di etnie legate alla stagionalità dei pascoli, al persistere di una società patriarcale che lascia pochissimo spazio alle ambizioni delle donne o all’impossibilità di vivere alla luce del sole la propria omosessualità.

Davvero un romanzo affascinante,  scritto magistralmente e che farà molta strada, ben aldilà dei confini della penisola del Kamčatka!

Maledetto Covid-19 devi scomparire in fretta, perché m’é venuta una voglia matta di andare a visitare quella terra meravigliosa!

Buona lettura (sempre!) a tutti!

 carta-geografica

 

 

 

 

 

Recensioni

About the author

Monica Bartolini è autrice di romanzi e racconti gialli, declinati in tutte le gradazioni di noir. Esordisce nel 2008 con il romanzo Interno 8, primo episodio dedicato al Maresciallo Nunzio Piscopo, che torna protagonista nel romanzo finalista al Premio Tedeschi nel 2011 Le geometrie dell'animo omicida. Con il racconto Cumino assassino ha vinto il Gran Giallo Città di Cattolica, nell'ambito della XXXVII edizione del MystFest, dopo aver collezionato numerosi piazzamenti a concorsi di narrativa gialla, tra cui spiccano "Giallocarta" e "Carabinieri in Giallo 3" con Tanti auguri, maresciallo!, "Gran Giallo a Castelbrando" (seconda classificata con Al comma 4 dell'art. 612-bis), "Crime Story Slam" (finalista con Le abissali frustrazioni di un serial killer) e Premio speciale della Giuria di "Delitto d'autore" con il racconto Secondo grado. Nel giugno 2010 ha anche pubblicato con Colosseo Editore un libro di narrativa dal titolo Ti ricordi, amore mio?, quindici racconti sul tema del ricordo, concepiti come preziose didascalie a foto scattate dalla stessa autrice. Attualmente è in libreria la sua ultima fatica, un libro di racconti gialli storici dal titolo Persistenti tracce di antichi dolori, edito da I Buoni Cugini Editori. Collabora alla diffusione del "morbo giallo" con recensioni per i siti Thriller Café e WLibri e con l'adesione al progetto Piccoli Maestri, andando a leggere i suoi libri preferiti nelle scuole italiane.
No Responses to “Le recensioni della Rossa per Thriller Café: LA TERRA CHE SCOMPARE di Julia Phillips”

Leave a Reply